Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la COOKIE POLICY.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

alberto baroni

 

Classe 1992. Con l’inizio della scuola elementare si iscrive all’Accademia Musicale “Glenn Gould” di Pontedera iniziando a studiare saxofono classico con il M° Marco Vanni. Partecipa nel 2001 al “VII° Concorso Nazionale delle Scuole di Musica” di Campi Bisenzio (FI) classificandosi 1° e nel 2004, in occasione dello stesso concorso, ottiene il riconoscimento di I° classificato/migliore esecuzione.
Nel 2006 si iscrive al Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze ed entra a far parte della classe di saxofono del M° Roberto Frati; nello stesso anno e nel 2013 assiste come uditore e come allievo alle Masterclass del M° Federico Mondelci tenutesi all’interno dello stesso Conservatorio.

Ha partecipato inoltre a due edizioni (nel 2007 e nel 2009) del corso di perfezionamento tenuto dal M° Marco Vanni nella città di Tonfano (LU) e a quello tenuto dal M° Roberto Frati nel 2010 a Pitigliano (GR). 
Nel 2012 ha partecipato attivamente come allievo alla Masterclass tenuta a Firenze dal maestro Hans de Jong (docente del Conservatorio di Anversa) e ha tenuto diversi concerti in varie occasioni: come solista ai Saggi Finali del Conservatorio di Firenze; in duetto in occasione del Congresso TEDx nel Salone dei Cinquecento a Firenze.
Nell’ultimo anno ha partecipato alla Masterclass tenuta dal M° Federico Mondelci, si è esibito ai “Concerti per solista e orchestra” del Conservatorio di Firenze, ha brillantemente conseguito il diploma. 
Nella formazione di quartetto di sassofoni ha suonato a Palazzo Strozzi e alla Bioblioteca delle Oblate; la medesima formazione si è inoltre classificata prima nella recente occasione del “Premio Crescendo 2013”.